Torna a brillare l’oro. Il trend rialzista non si ferma

prezzo-dell-oroIl trend rialzista dell’oro prosegue verso nuovi traguardi. Dopo essersi arrestato nei pressi del livello di resistenza a 1.280 dollari, nella giornata di ieri ha rotto gli indugi superando il livello di resistenza e tornando a crescere sfiorando i 1.300 dollari l’oncia.

Le cose si stanno facendo serie e l’attenzione degli investitori è tutta rivolta a quel livello psicologico ormai a tiro.

A 1.300 dollari si potrà capire se il prezzo dell’oro è destinato a crescere o debba ritornare sui livelli intorno a 1.200 dove si è posizionato per diverso tempo.

Al momento vista la forza e la voglia di crescere, ci sono ottimi presupposti che il trend rialzista non termini ora. I 1.300 e successivamente i 1.400 dollari sono traguardi possibili, è solo questione di tempo.

Nel frattempo posto due grafici per vedere con i propri occhi i movimenti dei prezzi degli ultimi mesi:

Grafico dell’oro delle ultime ore

quotazioni-oro

Grafico dell’oro degli ultimi 12 mesi

quotazioni-oro-12-mesi

Prezzo del Petrolio sempre più giù

prezzo-petrolio-minimiSono mesi che non si sente parlare d’altro. Il crollo del prezzo del petrolio non sembra aver fine. Giorno dopo giorno le quotazioni registrano un calo.

Solo alcune settimane fa abbiamo pubblicato l’articolo “Il prezzo del Petrolio scende sotto i 53 dollari al barile” descrivendo la situazione critica del mercato e un possibile proseguimento ribassista. Le nostre previsioni sono state corrette, da un lato forse più ottimiste in quanto il prezzo del petrolio oggi è sceso a 45 dollari al barile, oltre 10 dollari in due settimane.

Nella giornata di ieri si sono sfiorati i 44 dollari per poi ritracciare nel pomeriggio. Oggi la situazione non è migliorata  ela tendenza della giornata e nel medio periodo rimane ribassista.

Il grafico degli utlimi sei mesi fotografa chiaramente la situazione del mercato

petrolio-14-gennaio

La previsione per il mercato dell’oro rimane ribassista. Molti analisti vedono un target al ribasso a 42 dollari al barile. Non ci siamo lontani, vedremo se la presione sarà giusta.

Il prezzo del Petrolio scende sotto i 53 dollari al barile

prezzo-petrolioCosa sta succedendo al prezzo del petrolio? nessuno si aspettava un crollo simile e le cose sembrano non migliorare. Anche oggi il prezzo del petrolio ha registrato un nuovo calo.

Oggi si è registrato un nuovo record negativo con il prezzo che per alcune ore è sceso sotto i 53 dollari al barile.

È impressionante il crollo dell’ultimo anno, una situazione simile non ha precedenti nella storia. Cosa può accadere ancora?

Il grafico mostra l’andamento del prezzo del petrolio degli ultimi 12 mesi:

petrolio-29-dicembre

Il crollo del petrolio ha messo in difficoltà l’economia russa sopra ogni attesa. Il petrolio è il motore principale dell’economia russa ma il rublo è sceso più delle quotazioni del petrolio. Dall’inizio dell’anno il petrolio è sceso del 40%, mentre il rublo ha visto dimezzarsi il suo valore.

Ed ora cosa può accadere?
E’ difficile vedere la situazione invertirsi nel prossimi giorni, anzi è molto probabile che la riduzione dei prezzi possa continuare. Sicuramente ci sarà un termine ma al momento è difficile identificare quando.
In termini di operatività sono favorite le operazioni short.