Ego International e il forum sull’export 2018

ego-international-export

Il forum degli esperti di Ego International, azienda leader nel settore dell’internazionalizzazione da oltre 15 anni, ha portato alla luce come l’export dell’anno appena iniziato subirà dei cambiamenti, compresa la crescita di quello extra UE.

Sarà  necessario – dicono al forum di Ego International – poiché nonostante i nostri mercati più sicuri ed attendibili avranno un incremento, saranno i mercati emergenti extra-UE a valer il rischio.

Sace individua paesi di belle speranze come Spagna, Polonia, Repubblica Ceca, Cina ed Emirati Arabi.

Ego International, al forum di discussione degli sviluppi export, sostiene come i beni di consumo continueranno ad avere quote di mercato piuttosto alte nei mercati tradizionali, mentre saranno basse in quelli appena nati e con tendenze spiccate verso l’e-commerce.

Le nuove frontiere

Nei beni tecnologici l’Italia è ben posizionata ed ha grandi margini di crescita.

Ego International al forum ha sostenuto che l’ Italia ha ampio spazio di crescita nel mercato asiatico con l’importante sviluppo di nuove piattaforme produttive da intercettare come Indonesia, Vietnam e Cina.

Se si vuole invece seguire la via più sicura i primi mercati di sbocco:

  • Germania (in crescita del 4.1%)
  • Francia (in crescita del 3.2%)
  • Stati Uniti (in crescita del 5%)

Ego International al forum ha portato alla luce i settori che contribuiscono maggiormente alla crescita incrociando i dati Istat:

  • Sostanze e prodotti chimici (17.8%)
  • Prodotti delle altre attività manifatturiere (12.6%)
  • Metalli di base e prodotti in metallo
  • Articoli farmaceutici, chimico-medicali e botanici
  • Macchine e apparecchi
  • Prodotti alimentari, bevande e tabacco

Da questa base Ego International al forum di discussione sosteneva che  per l’Italia è necessario intrattenere i rapporti con i paesi tradizionali del nostro export, ciò vuol dire presidiare i mercati esteri considerati come “porti sicuri”, strizzando però l’occhiolino alle nuove opportunità di business che si creano al di fuori della comfort-zone italiana.

La soluzione per fare trading senza rischi, il conto Demo

conto-demo-trading

Il trading è una attività in costante in crescita tanto che negli ultimi anni è diventata tra soluzioni più popolare e redditizia scelta dai piccoli e grandi risparmiatori.

Sono molte le storie di successo che si leggono, trader che hanno guadagnato grandi somme di denaro lavorando da casa, e questo ha spinto un gran numero di investitori principianti verso questo strumento finanziario con un grane ottimismo. Tuttavia, il trading richiede una certa esperienza pratica per essere vincente sui mercati finanziari. È proprio la pratica è in assoluto la soluzione migliore per fare esperienza ed evitare gli errori nel processo decisionale.

In questa pagina parleremo proprio di questo, il modo più semplice ed economico per fare pratica, vediamo come…

Conto Demo di trading

Sono pochi i modi per fare esperienza nel trading se non praticarlo senza il rischio di perdere denaro. Per questo motivo, la maggior parte dei broker offrono ai loro clienti e potenziali clienti un conto demo gratuiti dove si possono utilizzare dati in tempo reale e svolgere operazioni in virtuale.

La parola “demo” significa che è possibile utilizzare l’account per fare pratica; si è liberi di fare trading come se fosse un conto reale ma non guadagna e non si perde nulla.

I conti demo di trading sono gratuiti, non richiedono alcun deposito iniziale anche se in alcuni casi hanno un limite di utilizzo.

I vantaggi di un conto Demo

L’account demo è semplicemente un modo per fare esperienza e provare le strategie di trading sul mercato reale, come se fosse un vero investimento. Il vantaggio di un conto demo forex è che si ottiene la possibilità di fare trading in un ambiente a zero rischio.

Anche se con il conto demo si opera con denaro virtuale, la piattaforma di trading e i prezzi in tempo reale, sono gli stessi del conto reale. Questo significa che è possibile testare il maggior numero di strategie di trading come se fosse tutto reale, ma con il vantaggio di non rischiare di perdere denaro.

Aprire un conto demo per testare o sviluppare una strategia di trading, è fondamentale. Questo ti permetterà di evitare numerose perdite.
Aprire conti demo con diversi broker offre inoltre la possibilità di testare personalmente i servizi, piattaforma e supporto. E’ la soluzione migliore sia per i trader principianti che esperti che li usano per sviluppare e migliorare le loro strategie di trading in circostanze diverse e con piattaforma diverse.

A questo link sono elencati i migliori broker in termini di affidabilità, servizi e supporto clienti che mettono a disposizione conti demo gratuiti.

La scelta del broker su dove investire

broker-dove-investire

Ma cos’è esattamente un Broker? Come poter scegliere il migliore?

Iniziamo col dire che il Broker è l’intermediario che compie operazioni
di acquisto o vendita per conto del trader.
Offre ai propri clienti una (o più) piattaforma di trading con la quale è possibile acquistare e vendere una serie di asset finanziari (valute forex, azioni di borsa, indici, materie prime e criptovalute).

I Broker non sono tutti uguali, per questo motivo la scelta è molto importante. Il fattore più importante è quello di scegliere un Broker regolamentato. In Europa, ad esempio, ci sono organi di controllo come CySEC, Consob che si preoccupano di proteggere i trader da frodi, manipolazioni e pratiche di trading illecite.

Altro aspetto molto importante da tenere in considerazione è il servizio clienti: il forex è un mercato aperto 24 ore su 24, quindi un supporto sempre presente sarebbe l’ideale. Inoltre puoi contattarli via telefono, email, chat in tempo reale ecc…

Ci può essere davvero una enorme differenza nella qualità del servizio di assistenza da broker a broker per cui assicurati di controllarli prima di aprire un conto leggendo le recensioni e le opinioni di altri trader.

Qui di seguito le principali caratteristiche che devi controllare per scegliere il broker su dove investire:

  • Spread basso: lo spread, in poche parole, è la differenza tra il prezzo di acquisto e quello di vendita. Più è piccolo, maggiore è il risparmio.
  • Importo minimo richiesto per aprire un conto: per chi è nuovo del Forex o per chi non ha milioni di euro di capitale da “rischiare”, avere la possibilità di aprire un conto con piccoli importi può essere una grande opportunità.
  • Esecuzione istantanea degli ordini: questa è una caratteristica molto importante nella scelta di un broker, soprattutto se fai trading per piccoli profitti. L’esecuzione istantanea ti consente di operare con il prezzo che vedi in quel preciso momento.
  • Segnali di trading e analisi tecnica gratuita: scegli un broker che offra questi servizi gratuitamente.
  • Leva finanziaria: questa ti può far diventare molto ricco oppure molto povero, più frequentemente la seconda. Una buona regola, per gli inesperti, è di usare una leva di 100 o 200:1.

Broker come Plus500, ActivTrades, Markets, sono tutti molto famosi e sono considerati da molti come i migliori, ma ti invito a visitare la sezione dedicata alle recensioni dei migliori broker direttamente dal sito www.doveinvestire.com